Aug
12

Incidente in moto Aprilia a Mariano Comense muore Christian Bianchi 39 anni era pilota di rally

By

Periodo nero per i rally: morto altro pilota
Christian Bianchi ha perso la vita ieri pomeriggio mentre era in moto

Continua il periodo nerissimo dei rally: non bastano gli incidenti in gara, ora anche “il mondo esterno” si mette contro gli amanti delle corse su strada: dopo il saluto a Philippe Bugalski di ieri, oggi tocca scrivere di Christian Bianchi.

39enne comasco, è morto appena giunto in ospedale a Cantù, nonostante il disperato tentativo di soccorso del 118, per le ferite riportate nello schianto mentre era in sella alla sua Aprilia.

L’uomo da anni era un protagonista dei rally disputati in Lombardia, correva con i colori della scuderia Bluthunder e con le vetture da lui stesso preparate nelle categorie minori, sempre con buoni piazzamenti.

Lo scorso anno aveva ottenuto una serie di buoni risultati che lo avevano portato a conquistare il titolo di campione sociale dell’Aci di Como per la categoria rally ed era stato premiato pochi mesi fa dal prefetto di Como, Michele Tortora, nella tradizionale cerimonia organizzata dai soci sportivi.

L’incidente mortale ieri poco prima delle 17 lungo la Novedratese, nel tratto che attraversa il comune di Mariano Comense. Christian – per cause ancora in corso di accertamento da parte delle forze dell’ordine – ha urtato una Audi che procedeva in senso opposto e che stava svoltando all’interno di un distributore.

L’impatto è stato devastante: la moto ha finito la sua corsa a decine di metri di distanza, mentre il centauro è rimasto a terra privo di sensi vicino all’auto.

Il 118, che ha fatto alzare in volo anche l’elisoccorso, è sopraggiunto poco dopo ma all’arrivo in ospedale a Cantù per Christian non c’era già più nulla da fare

Ovviamente tanta tristezza da parte della Bluethunder: “Siamo affranti dalla notizia,”dice il vicepresidente della scuderia Marco Hefti “perché Christian era un bravissimo ragazzo che amava correre in auto ed era veramente appassionato: dagli esordi con la R5 Gt Turbo alla Saxo N2, amava preparare e curare nel suo garage le vetture ma era anche sempre disponibile per aiutare gli altri, gli amici, i compagni di team… Non abbiamo sufficienti parole per tanto dolore; esprimiamo ai famigliari le nostre condoglianze”.

da omnicorse.it

Categories : cronaca