VIP – La Rassegna Stampa del Web | Homepage
E’ morta Ida Marcheria deportata ad Auschwitz

E’ morta Ida Marcheria deportata ad Auschwitz

🕔03.Oct 2011

È MORTA IDA MARCHERIA,
SOPRAVVISSE AD AUSCHWITZ

ROMA – Ha resistito e ce l’ha fatta, è riuscita a sopravvivere alle deportazioni ad Auschwitz degli ebrei italiani, ma anche per lei è arrivata l’ora dell’addio. Si è spenta oggi nella Capitale Ida Marcheria, ottantaduenne, una tra le ultime sopravvissute a ricordare i giorni della shoah.
Lo ha reso noto la Comunità ebraica romana. Ebrea di famiglia originaria dell’isola di Corfù, era nata a Trieste il 13 agosto del 1929. Nel novembre del 1943 fu catturata dai tedeschi e deportata ad Auschwitz, da dove fu liberata dai sovietici nel 1945. Trasferitasi dopo la guerra a Roma, era diventata una testimone della Shoah e della terribile esperienza nel campo di sterminio. Più volte invitata a ricordare per il Giorno della Memoria, aveva a Roma una cioccolateria famosa nel quartiere Trieste.

«Con Marcheria scompare una donna incredibile, una persona coraggiosa che è stata testimone e portavoce dell’orrore della Shoah». Lo dichiara il sindaco di Roma, Gianni Alemanno. «A Ida è stata rubata la vita, all’età di 14 anni è stata trasportata in vagoni bestiame verso Birkenau, dove con i suoi occhi ha visto il male assoluto – prosegue – Il prossimo 23 ottobre saremmo ad Auschwitz-Birkenau con le scolaresche, impegnati sul tema della memoria, affinchè il ricordo di quei anni bui per l’intera umanità sia un patrimonio collettivo e condiviso, un esercizio spirituale ed educativo da trasmettere alle nuove generazioni».
«Questo viaggio Roma Capitale vuole dedicarlo a una grande donna, Ida Marcheria e a un grande uomo Romeo Salmonì, che ci ha lasciato qualche mese fa – aggiunge – Alla famiglia di Ida voglio inviare un caloroso e affettuoso abbraccio a nome di tutta l’amministrazione capitolina».

«Con la scomparsa di Ida Marcheria perdiamo una grande testimone della storia. È sempre difficile comprendere l’esperienza umana vissuta in quel contesto storico, ma la sua forza ci ha permesso di conoscere la tragedia più grande che l’umanità abbia vissuto. I suoi racconti dolorosi e sempre lucidi hanno consentito di trasmettere la memoria della Shoah a moltissimi giovani per capire che quanto è avvenuto è stato frutto dell’uomo e non di marziani o mostri. Ai suoi familiari va la vicinanza mia e dell’Amministrazione provinciale. Continueremo a ricordare Ida Marcheria perché avvertiamo l’importanza di non spegnere la memoria e perché è il modo migliore per rendere onore a lei e a tutti gli ex deportati che non finiremo mai di ringraziare abbastanza». Lo dichiara, in una nota, il presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti.

da leggo.it

Similar Articles

Incidente a Torre del Lago morto Massimo Lotti, 43 anni, operaio, residente a Stiava in via Matteotti con i genitori

Incidente a Torre del Lago morto Massimo Lotti, 43 anni, operaio, residente a Stiava in via Matteotti con i genitori 0

MUORE A 43 ANNI FINENDO CON L’AUTO IN UN FOSSATO TORRE DEL LAGO. Un uomo, italiano,

Agugliano Ancona morto un uomo di 33 anni trovato con la gola tagliata dopo litigio con la moglie

Agugliano Ancona morto un uomo di 33 anni trovato con la gola tagliata dopo litigio con la moglie 0

Sgozzato in casa: giallo sulla truce morte di un 33enne ad Agugliano L'uomo è stato trovato,

Valerio Scanu con un amico e il cane all’Ikea

Valerio Scanu con un amico e il cane all’Ikea 0

VALERIO SCANU, SPESE ALL'IKEA CON L'AMICO E IL CAGNOLINO ROMA - Spesa all'Ikea per Valerio Scanu. Il

Travolto ed ucciso da un tir in Messico in bicicletta Mauro Talini, il ciclista con il diabete 40 anni di Massarosa

Travolto ed ucciso da un tir in Messico in bicicletta Mauro Talini, il ciclista con il diabete 40 anni di Massarosa 0

Mauro Talini, il ciclista con il diabete morto in Messico travolto da un tir Quaranta anni, di

Parigi gli integralisti cattolici aggrediscono e picchiano le Femen in topless video foto

Parigi gli integralisti cattolici aggrediscono e picchiano le Femen in topless video foto 0

“IN GAY WE TRUST” – A PARIGI MIGLIAIA DI INTEGRALISTI CATTOLICI HANNO AGGREDITO LE FEMMINISTE